Doga

Doga

Il Doga, abbreviazione di Dog Yoga, è spiritualmente concepito come “l’unione sacra tra il cane e il suo padrone”. Questa nuovissima pratica prevede tecniche di respirazione e di massaggio per trasmettere calma e sicurezza all'animale e viceversa, al padrone. Il benessere è biunivoco.

Cosa occorre?
Un tappetino da condividere con il vostro cane, il guinzaglio e l’acqua

Quali sono i benefici del Doga?

img

La pratica yoga filtrata attraverso quella del proprio cane aiuta ad aumentare e rinforzare il legame emotivo e di fiducia tra cane e umano. Ci divertiremo tra respirazioni, allungamenti e posizioni tipiche dello yoga. Un percorso di empatia e condivisione che ci permetterà di portare valore al tempo trascorso insieme.

Le Lezioni
Nel corso delle lezioni vengono realizzate varie posizioni, fra cui la “adho mukha svanasana”, con il corpo dell’animale che forma un triangolo, e il “mantra yoga”, che comprende anche latrati e abbai. Gli amici pelosi vengono sottoposti anche a massaggi e a stretching passivo, traendone grande beneficio. Vengono anche fatti ranicchiare, trasformandosi in morbidi cuscini per i loro adorati padroni.

Ecco alcune posizioni ed esercizi:

TECNICA DI RESPIRAZIONE
 È fondamentale condividere con Fido il tappetino, dato che la nostra presenza lo farà sentire al sicuro e a suo agio. Dobbiamo sederci sul tappetino tenendo il cane vicino a noi, rilassandolo e facendogli sentire la nostra respirazione, mentre noi sentiamo la sua. In seguito appoggiamo con forza le nostre mani sul suo petto, così da mantenerlo tranquillo e per sincronizzare i due respiri. Un paio di minuti saranno più che sufficienti per cominciare.
POSIZIONE “ADHO MUKSHA SVANASANA”
Ovvero il cane a testa in giù; in questo esercizio, si copia il movimento del cane quando si stiracchia, portando indietro le anche e mettendo il muso a terra. Noi dovremo distendere le gambe e sorreggerci sulle braccia, tenendo la testa bassa.  
LA POSIZIONE “CHATURANGA”
Restando seduti, apriamo e stendiamo le gambe. Circondiamo il cane, unendo le piante dei piedi. Iniziamo poi a massaggiare l’animale, fino ad alzarlo leggermente sulle zampe posteriori. Allo stesso tempo dobbiamo cercare di allungare le nostre gambe, tenendo i piedi a martello.    
LA POSIZIONE “URDVHA MUKSHA SVANASANA”
Ossia il cane con la testa in su, come quando si prepara ad ululare. In questo caso noi stiamo con le gambe distese, le braccia sollevate e la testa all’indietro.
IL “SALUTO AL SOLE”
Nella più celebre posizione dello Yoga, rivisitata nella versione pet-friendly, basta far dolcemente scivolare il cane attraverso le nostre gambe.
LA POSIZIONE DEL RIPOSO
Nella posizione del riposo, ci appoggiamo con le gambe leggermente piegate sul torso del cane, per rilasciare una piccola pressione sulla spina dorsale.
Doga

Prezzo per lezione

15
Doga

Prezzo Soci

10